Logo Regione Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Link al sito Dimi
Voi siete qui:
##CANALE_AZIENDA##
##CANALE_ASL##
##CANALE_PIANIFICAZIONE##
##CANALE_COMUNICAZIONE##
##CANALE_ATTI_AMMINISTRATIVI##
##CANALE_PORTALE##
Cocaina, liberi di dire no con Fuori Pista
fuoripista.org
Oggi 19 dic 2008, presso la Direzione dell’ASUR-ZT12, Conferenza Stampa congiunta tra le Zone Territoriali 12 di San Benedetto del Tronto e 13 di Ascoli P. per presentare il “Progetto Cocaina”.

Presenti:

- il Dr. Giuseppe Petrone, Direttore dell’ASUR-ZT12; 

- il Direttore del STDP dell’ASUR-ZT12 Dr. Cacaci;

- il Direttore del STDP dell’ASUR-ZT13 Dr. Quercia, Responsabile del Progetto;

- il Direttore del Dipartimento Medico Dr. Luigi Curatola

- il Direttore Amministrativo del Presidio Ospedaliero Dr. Massimo Esposito

- il Dr. Fabio Mariani della Coop. Sociale “Ama-Aquilone”


Quercia, Petrone, Cacaci (klikkare l'immagine per ingrandirla)

"La cocaina ha potenti effetti euforizzanti e i soggetti possono sviluppare dipendenza dopo aver usato la sostanza per periodi di tempo brevi."

La cocaina ha potenti effetti euforizzanti e i soggetti possono sviluppare dipendenza dopo aver usato la sostanza per periodi di tempo brevi.
Un segno di dipendenza è quando il soggetto trova sempre più difficile non ricorrere all`uso. La cocaina è una sostanza di abuso ad azione breve (effetti limitati nel tempo), che produce una sensazione istantanea di benessere, fiducia ed euforia.

In uno stato di dipendenza si osservano: comportamenti irresponsabili, isolamento sociale e disfunzioni sessuali, comportamenti aggressivi, eloquio digressivo, cefalea, idee di riferimento transitorie e tinnito (alterazione uditiva). Possono verificarsi ideazione paranoide, allucinazioni uditive e tattili (soprattutto formicolii).

Durante l`astinenza sono comuni modificazioni dell`umore, come depressione con pensieri di suicidio, irritabilità, mancanza di interesse, labilità emotiva o turbe dell`attenzione e della concentrazione.

Cos`è il DDP


"Dipartimento per le Dipendenze patologiche dell`ASUR - Zona Territoriale 12 e 13 "
 

 

IL DIPARTIMENTO DIPENDENZE PATOLOGICHE

ZONA TERRITORIALE n.12 e 13

 

Ospedale Mazzoni – Via degli Iris  - 63100 Ascoli Piceno

tel. 0736358440 – fax 0736358635 – e-mail: sert@asl13.marche.it

 

 

Coordinatore

 

dott. Marco Quercia

Direttore STDP Zona Territoriale n.13

 

Comitato Dipartimentale (componenti):

 

dott. Claudio Cacaci

Direttore STDP Zona Territoriale n.12

 

dott. Fabio Ferzi

Rappresentante STDP Zona Territoriale n.13

 

dott. Francesco Cicchi

Coop. Sociale “Ama-Aquilone” – Rappresentante privato sociale accreditato

 

dott.ssa Teresa Nespeca

Direttore Distretto Sanitario di Ascoli Piceno

 

dott. Antonio De Santis

Coordinatore Ambito Sociale di San Benedetto del Tronto

 

Ass. Soc. Veronica Cannellini

STDP Zona Territoriale n.13    Rappresentante Assemblea

 

dott. Fabio Mariani

Coop. Sociale “Ama-Aquilone” – Rappresentante Assemblea

 

 

Il riordino del Sistema Regionale dei Servizi per le Dipendenze Patologiche (DGR 747 del 29/06/04) è basato su un assunto concettuale ed epistemologico del tutto innovativo, che modifica il classico paradigma dualistico storicamente consolidato tra servizi pubblici e privati eventualmente integrati e propone la sintesi nel sistema integrato dei Servizi pubblici e privati. Si passa cioè dalla dicotomia tra Servizio Pubblico e/o Privato al Sistema Pubblico dei Servizi Pubblici e Privati Integrati e connessi nei Dipartimenti Dipendenze Patologiche dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale.

Il Dipartimento Dipendenze Patologiche (DDP) è un presidio pubblico del Servizio Sanitario Regionale che governa i processi di progettazione operativa, decisionali, gestionali, di coordinamento delle diverse U.O. ed attuativi del Sistema dei Servizi  che si occupano in forma integrata  della materia.

Nell’ambito della programmazione Aziendale e Zonale, il DDP articola e declina tutte le funzioni di competenza, integrando e connettendo soggetti con diversi riferimenti strutturali (prevalentemente Pubblici e del Privato Sociale accreditato e del Terzo Settore) che concorrono con pari dignità, titolarità e responsabilità, e valorizzando le differenze e specificità come ulteriore risorsa, al perseguimento degli obiettivi di salute della  popolazione, secondo i principi caratterizzanti la concezione del Servizio Pubblico della Regione Marche, concepito come solidale, equo, universale e di qualità, e permeato dai principi bioetici di beneficio, giustizia ed autonomia, nonché integrato negli aspetti sociali e sanitari delle problematiche affrontate.

Il DDP, dunque, è definito come Servizio Pubblico che, al fine di assicurare  il più ampio ed appropriato ventaglio di opportunità alla persona, integra al suo interno operatori e Servizi appartenenti a culture professionali ed istituzionali diverse, per costituire un sistema di maggiore complessità logica e funzionale, al quale ognuno dei sottosistemi è connesso dalla comune mission.


 

Per saperne di più klikka il sito fuoripista.org

Versione stampabile