Logo Regione Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Link al sito Dimi
Voi siete qui:
##CANALE_AZIENDA##
##CANALE_ASL##
##CANALE_PIANIFICAZIONE##
##CANALE_COMUNICAZIONE##
##CANALE_ATTI_AMMINISTRATIVI##
##CANALE_PORTALE##
AMBIENTI SENZA FUMO
chi fuma si consuma

Il centro antifumo attivato dal Servizio Territoriale Dipendenze Patologiche dell’Azienda Territoriale 12 , diretto dal Dr. Claudio Cacaci, ci ricorda che il 31 Maggio sarà la Giornata Mondiale senza Tabacco. 

Il tema scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per celebrare tale giornata è: “AMBIENTI SENZA FUMO 

Il tabacco è la seconda causa di morte nel mondo. L’OMS sottolinea come sia noto che metà delle persone che oggi fumano regolarmente, circa 650 milioni di persone, potrebbero essere uccise dal tabacco. Ugualmente allarmante è il fatto che centinaia di persone che non hanno mai fumato muoiono ogni anno di malattie causate dal fuma passivo. 

Le conclusioni che si possono trarre dalle revisioni sistematiche della letteratura scientifica non lasciano dubbi: respirare il fumo passivo è molto dannoso alla salute. Causa di cancro e di molte malattie respiratorie e cardiache sia nei bambini che negli adulti. 

Non esiste alcun livello sicuro di esposizione al fumo passivo. Né i sistemi di ventilazione né filtri da soli o in modo combinato possono ridurre i livelli di esposizione al fumo di tabacco nei luoghi chiusi tanto da renderli accettabili sia in termini di odore che di effetti per la salute. 

Queste evidenze necessitano di una risposta decisa per tutelare la salute delle persone dall’esposizione al fumo passivo: e la sola risposta è avere ambienti al 100% senza fumo. 

Ecco alcuni motivi per i quali è importante diventare “SENZA FUMO” 

-         Il fumo passivo uccide e causa malattie gravi; 

-         gli ambienti al 100% senza fumo proteggono completamente i lavoratori e le persone dagli effetti dannosi del fumo di tabacco; 

-         il diritto all’aria pulita, libera dal fumo di tabacco, è un diritto di ogni persona; 

-         molte persone nel mondo sono non fumatori ed hanno il diritto a non essere esposti al fumo degli altri; 

-         le ricerche mostrano che i divieti di fumare sono ben visti sia dai fumatori che dai non fumatori; 

-         gli ambienti senza fumo non deprimono il commercio in quanto sia le famiglie con bambini sia in non fumatori e spesso gli stessi fumatori preferiscono i luoghi senza fumo;  

-         gli ambienti senza fumo sono un forte incentivo per i fumatori che vogliono smettere a diminuire il numero di sigarette fumate o a smettere del tutto; 

-         gli ambienti senza fumo aiutano i giovani a non iniziare a fumare;  

-         gli ambienti senza fumo costano poco e funzionano!  

( traduzione e adattamento a cura dell’OssFAD- Osservatorio Fumo, Alcol e Droga dell’Istituto Superiore di Sanità). 

La Giornata Mondiale senza Tabacco 2007- Smoke Free Inside ( liberi dal fumo dentro) sarà quindi tutta focalizzata sugli effetti del fumo passivo ed ha lo scopo di ricordare ai fumatori che la loro abitudine influisce anche sulla salute dei propri cari e dei conviventi. Il dentro è sicuramente riferito ai luoghi di lavoro e di svago, alle nostre case, dove spesso i genitori fumano accanto a bambini e neonati senza incorrere in alcuna sanzione, ma il dentro  lo vogliamo intendere anche come una sorta di pulizia interiore da realizzare, una libertà da fumo che deve essere conquistata nel proprio corpo e nella propria anima.

Pietro Lucadei
ASUR-ZT12
Via Manara 7
63039 San Benedetto del Tronto
Ufficio Stampa e Comunicazione
Redazione
www.asurzona12.marche.it  
tel. e fax: +39 0735 793574
cell: +39 320 4265167, +39 339 5958622
e-mail:
pietro.lucadei@sanita.marche.it  

Versione stampabile