Logo Regione Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Marcheinsalute: Il portale della Sanità nelle Marche
Link al sito Dimi
Voi siete qui:
##CANALE_AZIENDA##
##CANALE_ASL##
##CANALE_PIANIFICAZIONE##
##CANALE_COMUNICAZIONE##
##CANALE_ATTI_AMMINISTRATIVI##
##CANALE_PORTALE##
Inaugurata la nuova sede del Presidio Sanitario Territoriale di Centobuchi

CENTOBUCHI di MONTEPRANDONE, 10/05/2008 - Inaugurata questa mattina la nuova sede del Presidio Sanitario Territoriale di Centobuchi. 
Al taglio del nastro il Sindaco di Monteprandone Bruno Menzietti e il Direttore dell'ASUR-ZT12 Giuseppe Petrone.

Erano presenti anche Donati per la Regione, Mandozzi per la Provincia e altri Sindaci del comprensorio.

Inaugurazione nuova sede del Presidio Sanitario Territoriale di Centobuchi-10 mag 08
Presso le 4 sedi di Montefiore, Ripatransone, San Benedetto e Centobuchi si stanno attivando Presidi sanitari territoriali, al servizio anche dei residenti dei comuni limitrofi, mentre per prestazioni come le vaccinazioni, i prelievi e la consegna di ausili è stata mantenuta una distribuzione molto più capillare.
Da questa programmazione è scaturita la necessità di allestire a Centobuchi una sede più ampia di quella utilizzata fino al dicembre scorso e che rispettasse tutte le norme in tema di barriere architettoniche, di sicurezza nel luogo di lavoro, di privacy nonché la normativa specifica sull’autorizzazione e sull’accreditamento delle strutture sanitarie e che garantisse anche livelli adeguati di confort per l’utenza.
Uno specifico accordo formulato tra il Direttore della Zona ed il Sindaco di Monteprandone ha consentito di poter disporre della sede che oggi è stata inaugurata, di dimensioni doppie rispetto alla precedente, che, a fronte di un investimento per la Zona per l’adeguamento della struttura ha garantito costi di locazione pari a quelli della vecchia sede.

Presso il Presidio Sanitario Territoriale vengono erogate visite specialistiche di 6 discipline: Ginecologia, Urologia, Dermatologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Psichiatria; certificati per patenti di guida A e B ed altre certificazioni medicolegali; prelievi di laboratorio; attività ambulatoriali infermieristiche; distribuzione di presidi (non solo pannoloni ma anche prodotti nutrizionali, cateteri ed altri ausili) vaccinazioni, attività di prevenzione ginecologica mediante pap-test. Si è costituita una equipe infermieristica formata da due infermiere dedicate all’assistenza domiciliare, due infermiere che svolgono le attività ambulatoriali e prelievi domiciliari, una ostetrica ed una assistente sanitaria supportate da una amministrativa che non svolge solo le funzioni di cassa e prenotazione di prestazioni specialistiche ma che rappresenta il riferimento informativo per la popolazione. Lo scorso anno sono stati eseguiti 3681 prelievi ematici di cui 2567 in ambulatorio e 1114 a domicilio, con una media di 15 prelievi al giorno. I referti possono essere scaricati direttamente dal cittadino o dal suo medico di medicina generale, tramite internet attraverso un codice personale dalle ore 14 dello stesso giorno del prelievo o ritirati presso l’ambulatorio dalle 11 della mattina seguente. Vengono distribuiti pannoloni ed altri ausili a 260 persone e prodotti nutrizionali ad altre 25 e vengono eseguite circa 400 prestazioni infermieristiche ambulatoriali l’anno. Nel 2007 sono stati sottoposti a vaccinazione oltre 1.400 bambini ed a pap-test 750 donne di età 25-69 anni. Presso il Poliambulatorio si sottopongono a visita specialistica oltre 3.000 pazienti l’anno, in media 12 pazienti al giorno.
Inoltre sono stati seguiti in assistenza domiciliare integrata 142 pazienti (79 a Monteprandone, 27 a Monsanpolo e 34 ad Acquaviva) molti dei quali per l’intero anno, con durata di assistenza media di 250 giorni.Di recente i medici di medicina generale e di continuità assistenziale (guardia medica) si sono organizzati in equipe territoriali e sono state costituite una equipe a Nord, 2 a Grotttammare – San Benedetto ed una a Sud comprendente i territori di Monteprandone, Monsampolo ed Acquaviva. In questi 3 comuni si è verificato il maggior incremento demografico dal 2000 al 2007 in quanto le nascite ed immigrazioni sono state superiori alle morti ed emigrazioni. Circa la composizione della popolazione in classi di età il 15% è rappresentato da bambini in età 0-14 anni contro il 13% della popolazione di tutta la Zona.

Consultare il video clickando il link: http://it.youtube.com/watch?v=u4-p7lLY3ho